L'intervista di Stefano Maggi e Luigi Rigano sulla rivista Kosmetica

Blog - 17 Marzo 2022
63cosmesi-e-detergenza.jpg

di Roberto Carminati - dalla rivista Kosmetica, edizione Marzo '22

Il 2021 di LabAnalysis si è chiuso con l’acquisizione di ISPE e Rigano Laboratories, col loro bagaglio di competenze complementari nell’ambito delle valutazioni di efficacia e sicurezza e nella formulazione di prodotti cosmetici e ingredienti. Per LabAnalysis, family business amministrato sin dalla fondazione nel 1976 dalla famiglia Maggi e concentrato sui controlli chimico-fisici e la consulenza a beneficio della farmaceutica, del settore alimentare e dei servizi ambientali, si tratta di una svolta evolutiva importante. Schiude prospettive inedite e le permette di consolidare la sua presenza proprio nell’ambito del beauty. L’operazione è stata commentata per Kosmetica da Luigi Rigano e Stefano Maggi, executive vice-president del marchio incorporante.

Quali motivi l’hanno spinta a dare il suo assenso a quest’unione, dottor Rigano?

ISPE e Rigano Laboratories sono attive da decenni con ragioni sociali diverse e oggi la cosmesi, che rappresenta la nostra specialità, è una scienza multidisciplinare che richiede risorse troppo ampie persino per noi. LabAnalysis è innovativa e al passo coi tempi per metodologie d’indagine e comunicazione. L’idea della fusione mi è parsa ben presto vincente. I miei cinquant’anni di esperienza arricchiti appunto dalla più verde età dei miei collaboratori, insieme con una rosa di clienti e mercati che magari la partner avrebbe potuto approcciare con maggior difficoltà. L’industria della bellezza è multiforme e ha sfaccettature molteplici, ma le nostre conoscenze sono trasversali e solide nel campo dei solari, per la formulazione e validazione, come nella farmaceutica e nel make-up, fiore all’occhiello del Made in Italy. Curiamo creme, tinture, lenitivi e detergenti, senza preclusioni e assicurando skill di fabbricazione industriale d’eccellenza.

Quali attuali tendenze della cosmetica ritenete di poter indirizzare e soddisfare al meglio?

Difficile dirlo, poiché la cosmesi segue le evoluzioni della società stessa e per questo basta pensare all’odierna popolarità del microbioma, all’attenzione per l’economia circolare e il riuso delle materie prime, alla sostenibilità e alla chimica verde. Le esigenze del mercato sono mutevoli. Quel ch’è certo è che cedo la mia impresa a chi potrà dare continuità al lavoro svolto sin qui con la massima serietà e con qualità al 100% inattaccabile.

Dal punto di vista di LabAnalysis quale significato ha l’acquisizione, dottor Maggi?

Da sempre le nostre iniziative di M&A mirano a individuare sinergie coerenti con la politica di espansione di una realtà di primo piano delle prove di laboratorio qual è la nostra. ISPE e Rigano ci consentono di completare la nostra offerta con i test in vivo, che ci mancavano, e la formulazione cosmetica che è a sua volta complementare rispetto al nostro core business. Il beauty è per noi un territorio quasi inesplorato, perché teatri del nostro sviluppo sono stati i servizi ambientali e il già citato pharma, insieme all’alimentare e ai prodotti per la cura della flora. I consumer products che includono detergenza e cosmesi.

Alcuni dei comparti da voi presidiati intersecano sempre più spesso quello della bellezza…

Senz’altro: non a caso con quest’acquisizione vogliamo rafforzare la presenza nella nutraceutica o nel segmento dei dispositivi medici, tutti correlati fra loro perché orientati al benessere della pelle e del corpo nella sua totalità. Oggi il gruppo riunisce in sé conoscenze diverse e tutte molto vive, così da poter garantire ai clienti testing e innovazione, certo, ma ancor più capacità di problem-solving.

Abbiamo accennato alla sostenibilità: come interpreterete, ora, questo trend?

Il background nelle prove chimiche e microbiologiche a favore della farmaceutica, con tutto il loro portato d’innovazione, ci spingono a interessarci fra gli altri di packaging sostenibili e imballaggi biodegradabili, o ancora di microplastiche. Sono tutti temi di interesse che affronteremo alla luce del nostro payoff, ovvero: High Quality Controls. Alle strategie basate sul prezzo anteponiamo la logica della qualità del servizio e anche per questo abbiamo trovato un’affinità elettiva con ISPE e Rigano. E d’altra parte, peso e importanza delle analisi stanno crescendo giorno dopo giorno.

Scopri di più sui servizi cosmesi in LabAnalysis dopo l'acquisizione
info@labanalysis.it

Indietro