Laboratorio Radiometrico: analisi per settore ambientale e alimentare

Novità - 8 Giugno 2022
img-5127-edited.jpg

LabAnalysis è da tempo attiva in prima persona nel controllo e monitoraggio radiometrico in campo ambientale e alimentare. Il tema è infatti di particolare rilevanza soprattutto alla luce dei più recenti aggiornamenti normativi. In ambito ambientale, infatti, molto è cambiato con l'introduzione del D.Lgs. n. 101 del 31 luglio 2020, che abroga il D.Lgs. n. 230 del 17 marzo 1995 in recepimento della Direttiva 2013/59/Euratom sulle norme di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall'esposizione alle radiazioni ionizzanti. La nuova scadenza per la presentazione delle misurazioni ed il corrispondente indice di concentrazione di attività è fissata al 30 giugno 2022.

Le analisi del laboratorio radiometrico comprendono:

  • Analisi in Radiometria Gamma secondo UNI 11665:2017 (accreditata): disponiamo di tre strumenti Camberra con detector costituiti da un cristallo di Germanio iperpuro che permette di quantificare tutti i radionuclidi ad emissioni gamma con energie comprese tra 40-2000 keV su svariate tipologie di matrici come acque naturali e di scarico, suoli, rifiuti, fanghi
  • Scintillazione Liquida: disponiamo di uno strumento Quantulus GTC 6220 Perkin Elmer sul quale possiamo effettuare le seguenti tipologie di analisi:
    • Alfa e Beta totale secondo ISO 11704:2018 (accreditata) per acque di consumo umano, superficiali e di falda e rifiuti liquidi acquosi ed acque di scarico
    • Trizio secondo la ISO 9698 su tutte le matrici acquose - consumo umano, sotterranee, superficiali, marine, etc
    • C-14 secondo la UNI EN ISO 21644:2021 Annex A su rifiuti quali CSS e fanghi
  • Contatore Alfa e Beta a basso fondo con metodica interna per ambienti di lavoro e qualità dell'aria

In ambito alimentare, invece, LabAnalysis è attiva nell'Analisi in Radiometria Gamma per il monitoraggio di I-131, Cs-134 e Cs-137 nel rispetto di:

  • Regolamento 2016/52/Euratom: livelli massimi ammissibili di radioattività per i prodotti alimentari e per gli alimenti per animali a seguito di un incidente nucleare o in qualsiasi altro caso di emergenza radiologica
  • Regolamento CEE/UE 05/01/2016 n.6: livelli massimi ammissibili per l'importazione di alimenti per animali e prodotti alimentari originari del Giappone o da esso provenienti, a seguito dell'incidente della centrale nucleare di Fukushima

Per ulteriori informazioni
info@labanalysis.it

Indietro