Menu
ITA
  • ITA
  • ENG
  • ESP
  • DEU

Commitment to innovation.

Elena Guidi

Senior Project Manager Rifiuti

Come sei arrivata in LabAnalysis?

Ho conseguito la Laurea in Biotecnologie, proseguendo poi con la Laurea Specialistica in Biologia Sperimentale ed Applicata presso l’Università degli Studi di Pavia, un percorso di studi non propriamente orientato al lavoro che svolgo attualmente in LabAnalysis, ma che mi ha fornito le basi per acquisire col tempo nuove competenze.

Prima di arrivare in LabAnalysis ho svolto altri lavori dedicando molto tempo all’attività di laboratorio. Per un breve periodo ho anche venduto prodotti per diagnostica e ricerca, ma senza rivestire un ruolo attivo nell’assistenza e nel supporto tecnico rispetto all’utilizzo in laboratorio. Era una figura più commerciale che tecnica, appunto, e non era quello per cui avevo deciso di accettare d'intraprendere questa esperienza lavorativa. Mi sentivo di rivestire un ruolo "non mio", che non sarei stata in grado di gestire al meglio perché non avevo il carattere per sostenerlo.

Quindi ho deciso di voltare pagina, ho lasciato, e ho iniziato a cercare altro. Dopo pochissimo tempo, era aprile 2010, sono stata contattata da LabAnalysis ed è iniziato in quel momento il mio percorso qui. È stata un’occasione veramente unica e inaspettata! Anche se gran parte della mia esperienza lavorativa pregressa era legata all’attività di laboratorio, qui c’era bisogno nell’immediato di una figura che si occupasse della refertazione, in particolare delle analisi sui rifiuti, argomento attuale per cui la ditta stava investendo molto. Si prospettava la necessità di predisporre sempre più valutazioni tecniche e di conseguenza la necessità di aggiornarsi rispetto alle normative in continua evoluzione. Ho cominciato a lavorare in quest’ambito e sono tutt’oggi qui. Negli anni sono stati implementati altri settori, ma quello dei rifiuti resta comunque, insieme a quello del Pharma, in prima linea. Ho avuto la grande fortuna di crescere al fianco del Dott. Lorenzo Maggi (CEO di ChemService e Responsabile Settore Rifiuti, ndr) e del Prof. Luigino Maggi (CEO di LabAnalysis e Responsabile del Laboratorio, ndr), che mi hanno supportata fornendomi gli strumenti per maturare la mia autonomia. Un punto di forza dell’azienda è sicuramente il fatto che sia gestita da una famiglia. Come si dice "a conduzione familiare"!

Ho conosciuto questo mondo nuovo, sempre in crescita e mai scontato, da cui ricevo costantemente stimoli, approcciando casistiche diverse che mi permettono di approfondire la conoscenza delle normative, aumentare il senso critico con cui valutare, elaborare e refertare le analisi e, di conseguenza, fornire sempre un valore aggiunto alla consulenza che diamo al Cliente.

Un grosso stimolo negli ultimi anni deriva anche dal confronto con i colleghi delle altre sedi, con i quali abbiamo instaurato una sinergia molto intensa, allineandoci e coordinandoci sempre.

Cosa ti piace del lavoro qui in LabAnalysis?

Mi piace proprio quello che faccio quotidianamente, mi piacciono gli argomenti che affronto. Sto molto bene con le persone con cui lavoro, ci si confronta costantemente, si cresce, si impara e si migliora. Questo vale per i colleghi della sede di Casanova Lonati, ma anche per i colleghi delle altre sedi operative in tutta Italia.

Dato che il lavoro rientra tra le priorità della vita quotidiana di una persona, credo sia fondamentale non solo che ci sia, ma che piaccia…e per me è così, quindi sono molto soddisfatta!

Come descriveresti il tuo ruolo?

Mi occupo principalmente dell’elaborazione dei risultati delle analisi che vengono eseguite dal laboratorio su campioni di rifiuto. I valori sono supportati e confermati attraverso un processo strumentale validato e la refertazione ha la responsabilità di valutarle nel complesso. È fondamentale identificare le eventuali criticità che emergono dal profilo di caratterizzazione di un rifiuto, conoscere il ciclo produttivo che lo ha generato, interpretare i risultati e, quando richiesto, valutarne la gestione successiva. Infine, le conclusioni vengono esplicitate in un dettagliato giudizio di classificazione, di cui sono responsabile.

Il tutto prevede la conoscenza di diversi e numerosi aspetti normativi, un bagaglio corposo che si aggiorna repentinamente, non necessariamente nelle istruzioni cardine, ma per modifiche e integrazioni di quanto già esistente. Per questo è importante restare sempre aggiornati per comunicare gli adeguati input ai colleghi dei laboratori che devono valutare i profili analitici da applicare e soprattutto per affiancare i Clienti nell’interpretazione del referto che ricevono, fornendo la consulenza richiesta.

Il mio ruolo è anche spesso di supporto ai colleghi commerciali nella predisposizione delle offerte. Definiamo insieme quali determinazioni analitiche proporre al Cliente sulla base delle informazioni a disposizione sul ciclo produttivo che ha generato il rifiuto e sulla sua natura/provenienza.

Molto importante per la mia crescita è anche il ruolo di responsabilità nei confronti dei colleghi che operano nel settore rifiuti e che richiedono il mio supporto e la mia supervisione nell’approcciare le valutazioni. Aiutare gli altri a diventare con il tempo sempre più autonomi e competenti è un grande arricchimento personale. E, tuttavia, l’insegnamento che si apprende interagendo non è mai solo a senso unico, anch’io imparo sempre da chi lavorativamente ha meno esperienza di me.

Quali caratteristiche cerchi nelle persone che potrebbero far parte del tuo team?

Mi piace questa domanda! Direi che prima di tutto cerco negli altri, e di trasmettere agli altri, lo spirito di collaborazione. Ciascuno di noi ha il proprio carattere e il proprio modo di porsi. È, però, fondamentale cooperare sempre in modo sinergico, nel pieno rispetto dei ruoli e con l’obiettivo di valorizzare e potenziare le abilità di ciascuno.

Il nostro team è costituito da persone che vivono il lavoro con un atteggiamento costruttivo. Tutti abbiamo un senso molto forte di responsabilità rispetto al ruolo che ricopriamo… un po' come se la LabAnalysis fosse nostra. Questo ci impegna molto ma ci fa sentire parte integrante di un sistema che ha bisogno del contributo di tutti noi per funzionare. Ciascuno cerca di fare ciò che gli compete nel migliore dei modi, al massimo delle proprie potenzialità, per apportare un valore aggiunto al risultato finale.

Chi ci ha formati e aiutati a entrare in questo ambiente ci ha trasmesso, oltre alle competenze tecniche, determinati atteggiamenti e un grande senso di responsabilità, che quotidianamente si rispecchiano in ciò che facciamo… questo, mi sento di dirlo, è un po' la sensazione di tutti i membri del mio team ed è sicuramente la nostra forza!

Vuoi rimanere aggiornato sulle attività di Elena in LabAnalysis?
Seguila su LinkedIn!