Menu
ITA
  • ENG

Commitment to innovation.

Tecnologie antimicrobiche in materiali di nuova generazione

La biosfera offre un'ampia gamma di ambienti dove la vita prospera, spesso grazie agli adattamenti evolutivi degli organismi. Tuttavia, le superfici possono diventare terreno fertile per batteri e altri microorganismi, portando a potenziali rischi di contaminazione.

Nel settore alimentare, la contaminazione delle superfici rappresenta una preoccupazione significativa. Piani di lavoro, imballaggi e attrezzature possono diventare veicoli per la trasmissione di agenti patogeni se non adeguatamente puliti e disinfettati. La formazione di biofilm rende la rimozione dei microrganismi ancora più difficile e può compromettere la sicurezza alimentare nel lungo periodo.

La prevenzione è fondamentale per affrontare questa sfida. Una pulizia e una disinfezione efficaci delle superfici sono essenziali per ridurre il rischio di contaminazione. Inoltre, l'uso di imballaggi protettivi può fornire un ulteriore strato di difesa contro contaminanti di vario tipo.

I materiali di nuova generazione offrono una promettente strategia aggiuntiva nella lotta contro la contaminazione microbica. Questi materiali possono essere progettati per limitare l'adesione e la colonizzazione dei batteri (superfici antiadesive) o addirittura per avere un'azione attiva contro di essi (superfici antimicrobiche).

Questo, è solo un estratto dell'articolo redatto da Michela Gallo Head of Consumer Goods Division @LabAnalysis e Managing Director @IRCPack, per il magazine Beauty Horizons.

Se desideri approfondire le superfici attive e i loro meccanismi d'azione, le frontiere applicative, i fattori di studio e le modalità di misura, leggi l'articolo completo!
Qui di seguito il link alla prima e alla seconda parte

Per maggiori informazioni:
sales.packaging@labanalysis.it